Myanmar: riprendono le consegne di cibo del PAM nel distretto di Mandalay

Publisert 07 Oktober 2007

Sbloccate le restrizioni al trasporto di aiuti alimentari nel distretto di Mandalay. Riprenderanno le consegne di cibo del PAM nelle aree operative.

Bangkok, 30-09-07 (comunicato stampa) - Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (PAM) ha ricevuto assicurazioni che le restrizioni ai movimenti di aiuti alimentari a Myanmar, imposte dal governo, verranno sbloccate, hanno detto funzionari dell'agenzia umanitaria oggi.

Il Direttore e Rappresentante del PAM a Myanmar, Chris Kaye, ha confermato che il Comandante Militare dell'area di Mandalay ha rilasciato, sabato, il permesso per il trasporto di 195 tonnellate di cibo del PAM a Lashio, nella nord di Myanmar. Il PAM ha quindi programmato consegne di cibo a cominciare dalla prossima settimana.

All'inizio della settimana, le autorità locali a Mandalay avevano bloccato tutti i trasporti di beni alimentari in uscita dalla regione, compromettendo le operazioni del PAM nell'area di Shan, a nord, e nella Central Dry Zone. Entrambe le aree sono dipendenti dalle consegne di cibo proveniente da Mandalay. Problemi di ordine pubblico a Sittwe hanno anche avuto ripercussioni sul trasporto di cibo dalla città portuale alle aree operative del PAM nello stato a nord di Rahkine.

Il PAM, in collaborazione con 22 partners delle Nazioni Unite e organizzazioni non governative, fornisce assistenza alimentare a persone a rischio a Myanmar, inclusi malati di HIV/AIDS e di tubercolosi, ai bambini delle scuole elementari delle zone emarginate e alle comunità agricole un tempo coltivatrici di oppio. Un programma del PAM per migliorare la nutrizione di madri e bambini mira a combattere i tassi di malnutrizione acuta esistenti in numerose aree operative del paese.