Domande frequenti su "Fill the Cup"

Publisert 06 Februar 2008
"Fill the Cup" è una campagna internazionale di sensibilizzazione e raccolta fondi a beneficio di 59 milioni di bambini che, nei paesi in via di sviluppo, vanno a scuola affamati.

Che cosa è la campagna "Fill the Cup"?

"Fill the Cup" è una campagna internazionale di sensibilizzazione e raccolta fondi a beneficio di 59 milioni di bambini che, nei paesi in via di sviluppo, vanno a scuola affamati.

Lo slogan della campagna e il logo si basano sulle milioni di tazze di plastica che il PAM usa per fornire porridge o altro cibo a milioni di allievi in tutto il mondo.

Chi è il PAM?

Il PAM è l'organizzazione leader nelle emergenze, che fornisce assistenza alimentare a una media di 80 milioni di persone in 80 paesi, in prima linea nella lotta alla fame.

Perché è stata scelta una Red Cup come simbolo della campagna?

Poco dopo aver assunto l'incarico di Direttore Esecutivo del PAM, nell'aprile 2007, Josette Sheeran ha ricevuto in dono una delle milioni di tazze rosse con cui il PAM distribuisce i pasti scolastici ai bambini. Scarabocchiato sul fondo della tazza, c'era il nome "Lily".

Sheeran, ora, porta quella tazza con sé in tutti i viaggi. La tazza è diventata un potente simbolo di quali cambiamenti positivi porti nella vita di un bambino affamato il cibo dato a scuola.

Come posso aiutare?

Puo aiutare la campagna "Fill the Cup" attraverso il sito del Comitato italiano per il PAM .

Con 20 centesimi di euro si può riempire una tazza con porridge, riso o legumi sufficienti a sfamare un bambino a scuola. Con un euro si può sfamare un bambino per una settimana.

Cosa rappresenta una tazza piena di cibo?

  • Salute
  • Istruzione
  • Speranza
  • Famiglie produttive
  • Comunità forti

Cosa rappresenta una tazza vuota?

  • Fame
  • Malnutrizione e spesso malattia
  • Famiglie affamate
  • Analfabetismo
  • Comunità impoverite

Di quanti fondi ha bisogno il PAM per aiutare tutti i bambini affamati nel mondo?

Nei paesi in via di sviluppo, circa 59 milioni di bambini in età scolare frequentano la scuola affamati. Il PAM stima che il costo, all'anno, per assisterli, sia di circa 3 miliardi di dollari, di cui 1,2 miliardi verrebbero destinati ai 23 milioni di bambini in Africa.

Dare un pasto ai bambini a scuola aiuta a gettare le basi del loro futuro.

Perché il PAM pone l'attenzione sull'alimentazione dei bambini a scuola?

Dalla Bolivia allo Sri Lanka, dalla Mauritania ad Haiti, i pasti scolastici del PAM vengono forniti a una media di 70 paesi in via di sviluppo. Il cibo rappresenta il maggior incentivo per mandare i propri figli oltre ad aiutarli a concentrarsi nello studio.

Quante sono le tazze di cibo che il PAM sta già riempendo di cibo?

Il PAM fornisce pasti in 70 paesi a una media di 20 milioni di bambini a scuola: circa la metà di loro sono femmine.

Perché è stata scelta Milano per lanciare la campagna "Fill the Cup"?

Milano ha fatto della fame nel mondo il fulcro della sua campagna per ospitare l'Expo 2015. Era quindi naturale che il PAM scegliesse la capitale finanziaria d'Italia per lanciare la campagna "Fill the Cup".

Il PAM, che ha il quartier generale a Roma, è l'agenzia delle Nazioni Unite che si batte per raggiungere il primo degli obiettivi di Sviluppo del Millennio: dimezzare il numero delle persone che soffrono la fame entro il 2015.

In che modo Kakà, Ambasciatore contro la Fame del PAM, può aiutare la campagna "Fill the Cup"?

Kakà crede da tempo nella missione del PAM. Nel 2004, è i diventato Ambasciatore contro la Fame per l'agenzia per l'assistenza alimentare. Ha visto in prima persona come la fame possa derubare un bambino delle proprie potenzialità e vuole aiutare il PAM a raggiungere il maggior numero possibile di bambini.

Kakà è stato nominato Miglior Calciatore dell'Anno dalla Fifa ed è un giocatore di punta nella squadra del Milan. Il suo profilo internazionale può quindi aiutare a diffondere e far conoscere la campagna "Fill the Cup".

Kakà ha già iniziato a sostenere la campagna dedicando la partita Milan-Siena, del 10 febbraio 2008, a "Fill the Cup"